Lindbergh ce la fa


Non possiamo dimenticare questa storica impresa di Lindbergh iniziata il 21 maggio 1927: da Long Island a Parigi in 33 ore, 30’, 29” e 8 decimi. Una solitaria trasvolata atlantica sfidando anche il sonno: 50 ore senza dormire.

«Avrò dormito in volo per secondi, forse minuti, occhi sbarrati senza coscienza». Salvato dal disastro da un vuoto d’aria, un tuono.

Da Long Island a Parigi in 33 ore, 30’, 29” e 8 decimi: nel maggio di 90 anni fa la prima trasvolata atlantica senza scalo. Per il giovane eroe dell’aria si preparava un futuro prodigo di onori ma anche di dolori e controversie

Sorgente: Lindbergh ce la fa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.